loading content..

RTS Trasporti - Cinema, doccia, area fitness e cucina nel camion

La Torino Design ha realizzato un concept di cabina per la casa russa in cui ha rivoluzionato la gestione dello spazio interno, creando soluzioni innovative soprattutto per i momenti di relax

Chiudete gli occhi e immaginate di entrare all’interno del camion del futuro. Non tanto per diavolerie elettroniche, ma per una rivoluzionaria iniezione di comfort. Guardate queste immagini del disegno di cabina realizzato da Torino Design per conto di Kamaz e presentato all’ultimo salone di Mosca. È nato così Kamaz 2020, un modello dimostrativo dalle stesse dimensioni di tutti gli altri camion, ma con una gestione interna dello spazio assolutamente flessibile. Pensate che dentro la cabina trova posto un ambiente in cui fare jogging, una doccia, una cucina per prepararsi qualcosa da mangiare e persino una piccola sala in cui rilassarsi vedendo un film. Senza considerare ovviamente il posto guida, anche questo interessato da un considerevole stravolgimento. Ma procediamo con ordine partendo proprio dal contesto dedicato alla guida.

LA GUIDA

Qui l’idea di fondo è di creare una relazione stretta tra macchina e conducente, facendoli interagire in maniera immediata. Uomo e camion si interfacciano all'ambiente esterno con quattro telecamere, connesse a 4 display posizionati all'interno del montante A, che mandano in pensione gli specchietti retrovisori, aerodinamicamente troppo ingombranti. La plancia presenta un quadro strumenti altamente tecnologico (instrument cluster, navigation system, head up display e weather station), il volante ingloba uno smartphone e il sedile dispone di sospensioni elettromagnetiche, in grado di rilevare annullare ogni scuotimento dovuto a buche o altre asperità della strada e di ridurre le vibrazioni.

L'UFFICIO

E passiamo al secondo ambiente, quello dell’ufficio in cui gestire la propria attività. I numerosi vani presenti permettono di archiviare pratiche, anche usufruendo di scompartimenti cassaforte. Un tavolino scorrevole è integrato nel mobiletto centrale capace di percorrere tutta la lunghezza della cabina, mentre nel quadro strumenti c’è un tablet da 13”  con cui connettersi con la base operativa.

IL DOPO LAVORO

Ma il pezzo forte qui sono gli ambienti per il dopo lavoro, anche perché prevedono soluzioni mai viste prime. Tale è per esempio l'area per l'igiene personale, dotata di doccia illuminata da led e delimitata da struttura in plexiglass a scomparsa. Sempre a scomparsa è il WC, realizzato su base dei modelli presenti su yacht e aerei, ma perfezionato per l'uso in cabina. Completa l'area un lavandino pieghevole a scomparsa utilizzabile per cucina o igiene.

L'area per cucinare è dotata di un piano a induzione, ripiegabile a scomparsa totale nella parete posteriore, di un forno a microonde multifunzione, di una macchina del caffè espresso e di un frigo inserito nel mobiletto scorrevole. Ovviamente tutti gli elettrodomestici possono sparire nella parete posteriore con lo scopo di ottimizzare al massimo lo spazio.

IL RELAX

C’è poi l’area relax in cui si trova un divanetto ribaltabile alloggiato nello spazio posteriore della cabina e soprattutto l'home-cinema che si avvale di un televisore a schermo piatto da 24 pollici e della poltrona del guidatore che si ruota per un migliore accesso al tavolino o per semplice relax.

Quando arriva il momento di dormire, un letto confortevole cala elettricamente dal soffitto, dove è alloggiato senza ingombrare durante il giorno.

Una scelta futuristica è quella di disporre di un’area per fare jogging grazie al pavimento di una porzione della cabina che si trasforma in “tapis roulant”.

Tutto molto affascinante e per certi versi al di là dell'immaginazione. Prova ne sia che il fondatore della Torino Design, Roberto Piatti, parlando di questo Kamaz 2020, ha spiegato che è il frutto di una ricerca sviluppata per anni e che vederla ora concretizzata, seppure sotto forma di concept, "è come trasformare un sogno in realtà”.